Photo courtesy of Lauretta Suter for Annabelle Magazine

Una ragazzina davvero a modo la Cassy e di una bellezza straordinaria, aveva solo quel piccolo problemino di essere lunatica più che mai: cambi di umore repentini continui, che comportavano anche cambi di idea repentini e questo di certo non le ha giovato ed è anche la causa di ciò che l’ha portata ad avere i poteri divinatori che le hanno rovinato poi la vita.

Il mito difatti racconta che Apollo aveva un crush pazzeska per Cassandra, che non era certo una donna facile da sedurre, decise quindi di farlo stuzzicando la sua curiosità: le promise che le avrebbe donato dei poteri divinatori ma in cambio lei avrebbe dovuto concedersi fisicamente a lui. Cassandra viene presa alla sprovvista, i poteri magici le fanno gola, li brama ardentemente e poi Apollo in fondo non è così male, sembra un patto conveniente che le costa poco, motivo per cui accetta subito. Apollo è molto fiero del suo patto e dà immediatamente alla fanciulla i suoi poteri, tuttavia arrivato il momento della pagamento carnale di Cassandra, quest’ultima si rifiuta di concedersi, cosa che chiaramente fa infuriare senza pietà Apollo che quindi decide di maledirla: i suoi poteri divinatori le rimarranno ma potrà predire solo eventi funesti e con un epilogo negativo, e se come tutto questo non fosse già abbastanza la maledizione voleva che nonostante le sue predizioni Cassandra non verrà mai creduta da nessuno.

“The cat and the flat” by Charlie Engman for Vogue US

Inizia così la vita infernale di Cassandra, una vita fatta di affermazioni a cui nessuno crederà e che la porteranno a essere ostracizzata e spesso sola e triste. Questo perché l’obiettivo della maledizione di Apollo era riuscire a fargli provare ciò che lui stesso aveva provato dal suo rifiuto: frustrazione e senso di colpa. Entrambi sentimenti che Cassandra capirà perfettamente, infatti quando il dio la maledice le urlerà:”Troia cadrà e sarà colpa tua” e sarà quello il picco di frustrazione e dolore di Cassandra, perché ella vedrà la distruzione di Troia, ne prevedrà la sconfitta ma nessuno le crederà fino a che la battaglia non sarà persa.

Per alcuni erroneamente Cassandra è la peggior comunicatrice della storia, ma la verità è che sapeva comunicare fin troppo bene, la sua unica colpa è stata volersela tenere stretta e ingannare un dio.

(Visited 148 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *